Domande Frequenti

domande frequenti

Domande Frequenti

In questa sezione troverete molte delle domande che ci vengono frequentemente rivolte con le relative risposte. Se non doveste trovare risposta ai vostri dubbi o alle vostre curiosità potete scriverci attraverso l’apposito modulo di richiesta.Domanda fatta da: danifeld concetta (fabriano) – 4/1/2007 3:07:48 AM
[/accordion]

  • Salve. Avrei un terreno non fabbricabile, potrei ugalmente costruirmi una casa in legno. Le case costruite da voi sono molto belle.

    Per poter costruire un fabbricato, occorre necessariamente un terreno edificabile o in alternativa un rudere da demolire. Se si costruisce su un terreno non edificabile, si incorre in sanzioni di tipo penale.

    Domanda fatta da: francesco (mondolfo) – 2/23/2007 6:08:35 PM

  • Vorrei sapere se gli allaciamenti: acqua, energia elettrica, gas, fognature sono compresi nella realizzazione della casa o sono 1 spesa aggiuntiva da fare con mezzi propri del compratore?

    Gli allacci non sono compresi nel prezzo in quanto devono essere realizzati direttamente dagli enti che li gestiscono, ad esempio ENEL per l’energia elettrica.

    Domanda fatta da: Marco (Ravenna) – 11/13/2006 8:38:38 PM

  • Vorrei sapere indicativamente se è possibile stabilire in percentuale il risparmio di una costruzione in legno rispetto alle più tradizionali in c.a. o muratura.

    Credo che il risparmio, a parità di finiture interne ed esterne e di impianti, si aggiri attorno al 20%, anche se sicuramente varierà da progetto a progetto. Una casa in legno comunque non è mai pari alle altre, visto che ha insite delle qualità di comfort e di vivibilità che le altre costruzioni non hanno.

    Domanda fatta da: Giorgio Miliacca (Rieti) – 3/6/2006 1:06:08 PM

  • Per le concessioni ed il resto come ci si comporta? E per quel che riguarda la manutenzione ogni quando va fatta?

    Occorrono le stesse concessioni edilizie che servono per tutte le altre case. La manutenzione è anch’essa la stessa delle altre costruzioni, visto che noi lasciamo a vista soltanto parti in legno coperte e riparate, quali sporti di gronda e porticati.

    Domanda fatta da: walter (treviso) – 2/16/2006 4:31:57 PM

  • Per quanto riguarda la realizzazione della casa avete dei mutui vostri o come bisogna regolarsi con la banca, ci sono eventuali problemi a farsi erogare un mutuo per una casa cosi'?

    Per quanto attiene i mutui, le banche non pongono problemi di sorta, come per le case realizzate con altri sistemi costruttivi.

    Domanda fatta da: Clorinda (Novara) – 1/11/2006 12:21:56 PM

  • Esiste il modo di avere un'idea di massima del prezzo al mq calpestabile? Grazie.

    Cortese Sig. Cornelli
    Le nostre case non sono prefabbricate, quindi sono una diversa dall’altra. Non disponiamo pertanto di depliants con i prezzi, che vanno invece determinati di volta in volta su presentazione di un progetto (anche di massima). Ci contatti telefonicamente, senza impegno alcuno, se desidera ricevere informazioni più dettagliate.

    Domanda fatta da: enrico cornelli (venezia) – 12/26/2005 1:21:16 PM

  • Come vengono assemblati pareti, isolanti e tetti? Gli impianti termici sono comprensivi del progetto o sono successivamente considerabili?

    Gli isolanti che noi utilizziamo nelle nostre pareti sono del tipo a materasso e sono ben assicurati alla struttura: non può pertanto verificarsi che scendano e lascino ponti termici liberi. I materiali che utilizziamo nelle costruzioni sono tutti assolutamente atossici: d’altra parte non trattandosi di prefabbricazione, questi materiali sono di volta in volta scelti con i clienti in base alle loro specifiche esigenze.

    Domanda fatta da: Roberto (Rimini) – 12/10/2005 9:46:56 PM

  • Ciao, non avete un catalogo da spedirmi?

    Le nostre case non sono prefabbricate, quindi sono una diversa dall’altra.
    Non disponiamo pertanto di depliants con i prezzi, che vanno invece determinati di volta in volta su presentazione di un progetto. Ci contatti telefonicamente, senza impegno alcuno, se desidera ricevere altre informazioni.

    Domanda fatta da: Lidia (Roma) – 12/6/2005 7:21:39 PM

  • Esiste una garanzia di durata delle costruzioni in legno in generale e delle vostre in particolare?

    Le nostre case sono soggette alle norme vigenti in Italia per tutta l’edilizia, che prevedono una responsabilità del costruttore pari a dieci anni. La nostra esperienza di costruttori ammonta ormai a oltre quindici anni, avendo realizzato la prima casa nel 1989: trattandosi inoltre della casa in cui tuttora abito, posso tranquillamente rassicurare tutti su durata ed efficienza. In Nord America (quindi Canada e Stati Uniti) ancora oggi oltre il 90% delle nuove costruzioni viene costruito così, e ho potuto personalmente visitare case vecchie di oltre duecento anni in ancora ottime condizioni di manutenzione.

    Domanda fatta da: Alessandra (Rimini) – 11/17/2005 2:11:04 PM

  • Con il passare degli anni, non ci sono dei fenomeni di assestamento, crepe ecc.ecc. sulle pareti sia interne che esterne?

    Direi proprio di no. Il sistema costruttivo da noi adottato prevede che le pareti siano realizzate con elementi montanti, quindi verticali; nel senso longitudinale il legno non subisce variazioni dimensionali apprezzabili nè per fenomeni stagionali, nè per fenomeni di “anzianità”: queste variazioni sono invece più accentuate con sistemi costruttivi a parete di legno pieno, con doghe disposte orizzontalmente.

    Domanda fatta da: Giorgio (Umbria) – 11/8/2005 1:18:31 PM

  • Se il legno che utilizzate per costruire le case non viene trattato, come può proteggersi dall'attacco di termiti e altri insetti?

    Il materiale che noi utilizziamo nelle costruzioni è legno di resinosa, di solito abete austriaco o scandinavo, se non addirittura conifera nord americana, con elementi sempre piallati su tutti quattro i lati: in ambiente asciutto questo materiale è autoprotetto e non teme aggressioni parassitarie.
    Per realizzazioni effettuate invece in ambiente esterno, quindi all’aggressione degli agenti atmosferici, quali panchine, pali telefonici, gazebo, ecc., si utilizzano legnami trattati in autoclave; questi legnami trattati chimicamente non è però bene che vengano utilizzati all’interno, quindi per la costruzione di case, per ovvi motivi di possibile tossicità.

    Domanda fatta da: Alessandra Aiello (Rimini) – 11/8/2005 1:17:10 PM

  • [/accordions]
    Contattaci ora!

    Vuoi maggiori informazioni su come realizzare la tua casa in legno?

    Contattaci per ricevere informazioni o richiederci un preventivo personalizzato.